Abisso Col della Rizza (2006)

Abisso Col della Rizza – Bosco del Cansiglio (PN) di Stefano *Lancillotto* Rossetti (GSFe) e Filippo *Felpe* Felici (GSU)

 

Tratto da Speleologia n. 55 – Dicembre 2006

 

Col della Rizza 14Proseguono senza interruzione le esplorazioni all’Abisso Col della Rizza (FR 410), grotta che si apre all’interno del Bosco del Cansiglio nel comune di Caneva (PN).

Le esplorazioni, da un anno a questa parte, sono state condotte con l’aiuto di una compagine umbro/marchigiana (Gruppo Speleologico Urbinate e Sezione CAI-SSI di Città di Castello).

La strettoia su cui ci si era fermati (vedi “Speleologia” n. 52), è stata forzata permettendo di scendere alla profondità di circa -650 m (fondo attuale ancora in esplorazione).

Alcuni stretti passaggi (non impossibili, ma alla lunga stancanti) e la presenza costante di acqua rendono difficoltosa la progressione verso tale fondo.

Nel meandro “Ljon” si superano diversi pozzetti di piccola entità, a parte un P55 (“Profondo Sud”), cui segue una bella sala (“Sala Vesuvio”), intervallati da altro meandro (“Terronia Express”).
Nella sala è tuttora presente un campo base dotato di tutti i “comfort” (utilizzato per il campo interno dell’estate 2006).

Dopo il campo base si percorrono poche decine di metri di meandro per poi sbucare sull’“Habemus Largo!”, un P65 che segna il termine del meandro.

Il successivo P170 (“Pozzo Valeriana”), è contraddistinto da un arrivo d’acqua che ne rende la calata/risalita inevitabilmente bagnata.

Al cane speleo più conosciuto d’Italia, Bobo (scomparso in agosto), è stata dedicata la parte più asciutta del pozzo (“Canino Buono”), mentre la parte più bagnata è stata denominata “Canino Cattivo”.

Al termine del Pozzo Valeriana s’intersecano gallerie fossili che si affacciano su altri pozzi. Nelle gallerie fossili, che si trovano 450 m circa sopra il livello della possibile sorgente (“Gorgazzo”), sono stati trovati depositi argillosi, segno di una probabile zona epifreatica.

Le esplorazioni proseguono ancora in discesa. Dal livello delle gallerie ci si è approfonditi di altri 50 m arrestandosi sopra l’ennesimo pozzo.

Oltre al fondo, sono in esplorazione numerose vie, per la maggior parte in risalita.
Attualmente sono stati rilevati circa tre chilometri.

 

Visualizza la galleria fotografica relativa all’Abisso Col della Rizza

I commenti sono chiusi.